Vajont: da PezzoDiCuore

0

Buone o cattive nuove a seconda dei punti di vista.

Pare che ci innamoriamo perché ad un certo punto della nostra vita veniamo letteralmente inondati da una cosa che sia chiama feniletamina che risveglia i ricordi della nostra memoria emotiva e ci ricorda “a bbella, guarda che è ora di innamorarsi di nuovo”.

Niente poesia, quindi, solo chimica. A fiumi.

Pare che c’entrino testosterone, dopamina, endorfine e che se poi ad un certo punto si scende dall’ottovolante sia sempre per una questione chimica, che ci porta a trasformare l’amore in affetto, grazie pare all’ossitocina, che io pensavo servisse solo a partorire. Invece probabilmente tutto ciò è logico e sensato e ci sarà un nesso, tra l’equilibrio emotivo e la continuità della specie.

Poi ad alcuni il sistema di dosaggio si incanta ed ecco perché invece di accontentarsi di una rassicurante normalità, continuano a cercare le montagne russe. Ed i loro partners ad essere cornuti.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close