Trekking sulla neve per rassodare i glutei

0

Con o senza gli sci, le passeggiate sulla neve e sono altamente salutari ed aiutano a rassodare glutei, addominali e gambe. A patto di procedere per gradi e di attrezzarsi nella maniera giusta.

Per rassodare glutei, addominali e gambe, per stimolare la circolazione, migliorare la resistenza cardiorespiratoria e, ultimo ma non ultimo, per offrire una full immersion nella natura, il trekking è davvero la scelta ideale.

Il trekking non impone discriminazioni d’età né di stagione: in ogni momento è buono, anche in inverno, per macinare passo dopo passo, con o senza sci ai piedi, chilometri preziosi per la nostra salute.

 

RASSODARE I GLUTEI CON IL TREKKING – la gradualità:

Quel che conta con il trekking è procedere per gradi: sia in termini di difficoltà che di lunghezza del percorso. E per chi è fuori allenamento una mezz’ora di cammino in pianura e’ sufficiente: si aumenterà poi progressivamente la pendenza e la durata.

Anche l’andatura è importante. Ricordiamo che il trekking e non deve essere una lotta contro il tempo, ma l’occasione per rilassarsi e per dimenticare per un attimo i ritmi frenetici che contraddistinguono la vita di ogni giorno. Senza contare che, procedendo lentamente, diminuisce il rischio di scivolare o di incappare in una storta.

 

RASSODARE I GLUTEI CON IL TREKKING – come attrezzarsi:

Come scegliere l’attrezzatura idonea per il trekking? L’abbigliamento per il trekking non deve essere improvvisato ma scelto in base a precise caratteristiche che garantiscano comfort e sicurezza. A partire dalle calzature, nel caso di trekking senza sci, rigorosamente leggere ma resistenti, con battistrada in gomma antiscivolo e suola anatomica, per assorbire i microtraumi derivati dall’impatto con il suolo accidentato. Da preferire sono i modelli con tomaia alta sopra la caviglia per evitare distorsioni e in materiale impermeabile per essere riparati e asciutti anche in ambienti umidi e con la neve. I pantaloni per il trekking dovranno essere comodi ed in tessuto morbido e traspirante.

 

RASSODARE I GLUTEI CON IL TREKKING – cosa mettere nello zaino:

Nello zaino infine, da scegliere con schienale anatomico imbottito e spallacci larghi per assicurare un appoggio soft, per il trekking infileremo solo lo stretto indispensabile: maglione o pile e giacca a vento, cartina, telefonino, una borraccia d’acqua e qualche snack per spezzare la fame e ricaricare le energie durante il percorso.

 

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close