naturadonna

feed Articoli | Commenti

Sliding Doors: da PezzoDiCuore

1 commento
Sliding Doors: da PezzoDiCuore

Arriva prima o poi il momento in cui si perde la “verginità” sentimentale.

La linea di confine tra PRIMA e DOPO è di solito delimitata da esperienze vissute o anche dalla serena consapevolezza che un’altra opportunità non è garantita da contratto e che arriva il giorno in cui “è già troppo tardi”.

Spesso la differenza tra PRIMA e DOPO è banale, talvolta sostanziale.

PRIMA è quando (per praticità declinerò tutto al femminile, ma se si necessita di politically correct posso tradurre tutto al maschile):

- lui è la tua priorità, fai la ceretta mentre lui fa lo spritz con gli amici, pacchi la tua migliore amica perché lei capirà, mentre lui non deve mai essere deluso;

- il soggetto delle tue frasi è NOI ed i tuoi progetti si coniugano alla prima persona plurale;

- lo coinvolgi nelle tue attività e lo introduci nel tuo gruppo di amici, ritieni che tutto va diviso e che infondo è bello stare sempre insieme;

- pur cercando di non adesivarti troppo, tuttavia non muovi un passo senza prima aver capito esattamente se e cosa vuole lui (che sia una cena, le vacanze, l’ora della palestra);

- ogni sms di cui non si capisce la provenienza diventa una potenziale minaccia; cosa vuole quella sgualdrina della sua ex? e perché lui ha conservato proprio quel messaggio?

DOPO è quando:

- vedi come una benedizione che abbiano inventato il calcetto, e non ti interessa se invece di essere in campo in 22 sono solo in 2;

- lui fa tardi al lavoro, salta la vostra cena, e tu finalmente ti puoi smaltare le unghie con la nuova vernis de Chanel;

- il cellulare suona ed invece di rischiare un frontale per rispondere (come avresti fatto PRIMA) lo lasci squillare beato e può essere che ti dimentichi anche di richiamare;

- nel fare la spesa ti passa di mente che i suoi biscotti preferiti sono finiti;

- l’idea di trovare l’sms di una ex (o di individua equivalente che miri a fare di te una ex) ti turba meno del fatto che l’estetista ti abbia fatto le sopracciglia non esattamente simmetriche.

Lo so, lo so, mi obietterete che l’ideale è la giusta via di mezzo tra il completo annullamento di sè ed il disincanto più totale. Probabilmente avete ragione voi.

Io, che non ho mezze misure e mi sono convinta che o si ama troppo o non si ama per nulla, penso invece che innamorarsi sia la capacità di credere che l’altro è disposto a mettersi in gioco tanto quanto noi. Il punto è: noi lo siamo ancora?

pezzo di cuore db21 Sliding Doors: da PezzoDiCuore

 



    pezzo-di-cuore-r
    Girls & The City 3

    Che tre amiche dotate di prole riescano a ritagliarsi una serata da sole, è altrettanto probabile del calo del prezzo della benzina, ma a volte...


    pezzo-di-cuore-b
    Il Danno: da PezzoDiCuore

    Quando ho letto il romanzo di Josephine Hart la prima volta, non ci ho pensato subito. Forse perché ero ancora davvero giovane e possedevo ancora...


    pezzo-di-cuore-p
    Junior: da PezzoDiCuore

    Avvertenza: sarò molto poco trendy ed anche meno politically correct. Lettori avvisati... Ho sempre sostenuto che non sono per la parità dei...


    pezzo-di-cuore-y
    Bye Bye Love: da PezzoDiCuore

    Dove eravamo rimaste? Ah, si, all'abitudine tipicamente femminile di credere che le persone cambino del tutto. Sia noi, che loro, i maschi. In...


    pezzo-di-cuore-lb
    Je t’aime, moi non plus

    Poiché meritano una categoria a parte, nell'elenco degli ex mancavano quelli che non ci amano più. Ne parlavo ieri con una delle mie amiche...


    pezzo-di-cuore-r
    Non è un mondo per madri che lavorano

    Ieri sera alle 7, dopo sole 11 ore di ufficio filate senza nemmeno pranzare (dovrei essere Claudia Schiffer per quanto digiuno) telefono alla...


  1. - nel fare la spesa ti passa di mente che i suoi biscotti preferiti sono finiti;

    Noooo , che stronza!

Lascia un commento

Powered by sweetCaptcha