Scene di ordinaria follia (mattutina): da PezzoDiCuore

0

Il risveglio è un susseguirsi di micro-traumi. Esci dal letto, esci dal pigiama, esci dall’accappatoio, esci di casa.

Il tempo si comprime ed inspiegabilmente un’ora passa in 5 minuti. Probabilmente è un sortilegio, ma pochi secondi fa ero in anticipo ed ora sono già in ritardo.

Pippo ha il risveglio pimpante. La scuola è l’ultimo dei suoi pensieri, perciò scende le scale a rotta di collo e si schianta sul divano a leggere Diabolik, incurante del fatto che le lancette continuano a correre e la mamma a chiamare: “è pronta la colazione!” “hai messo la merenda in cartella?” “ti sei lavato i denti?”.

Ma a PdC tutto ciò non interessa. Si siede a tavola allegro e parla con la sua colazione “biscotto e tazza di latte, vi dichiaro marito e moglie, ora potete baciarvi” e li unisce in matrimonio con un bel tuffo carpiato dei Campiello. La mamma che sgrida “vedrai che ti sporchi la maglietta” senza nemmeno finire la frase poi si rovescia addosso il caffè, tirando giù i santi del paradiso in rigoroso ordine alfabetico, senza dimenticare né la K né la J.

Continua sotto…

Intanto Pippo non si sa come è già pronto, vestito lavato e pettinato, e comincia a correre intorno al tavolo col pallone in un’improvvisata radiocronaca di un improbabile incontro di calcio, in cui lui copre tutti i ruoli – allenatore, arbitro, telecronista e tutti gli 11 in campo – con giocatori dai nomi impossibili (stamattina le monete dell’Europa prima dell’Euro, segna sempre Pesetas, il migliore in campo).

È già ora di uscire. Qualche minuto di passeggiata per raggiungere la scuola e parlare del più e del meno e dei soliti argomenti leggeri di CiccioPiccolo (la pace nel mondo – che differenza c’è tra una fidanzata e una moglie? – moriremo tutti prima o poi?) ed è già ora di iniziare una nuova giornata. Anche se io tornerei volentieri nel mio pigiama.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close