Porta a Porta: da PezzoDiCuore

0

Finalmente, nonostante tutto, siamo arrivati a venerdì sera. La mami si gode lo spritz ed i nachos con la salsa piccante mentre affetta le verdure per il sugo delle tagliatelle.

Pdc (per una volta coerentemente con il carnevale) indossa per l’ennesima volta il costume da Spiderman lanciando ragnatele in giro per casa.

Pace e quiete regnano nella dimora delle bambole, quando sul più bello: din-don, il campanello.

Chi sarà? Sul monitor del videocitofono compare la faccia di uno sconosciuto.

“Si, chi è?”

“Buonasera è l’Enel”

“Grazie, ma non mi interessa” (risposta standard ai molestatori in qualsiasi loro manifestazione)

“Ma signora, noi abbiamo lasciato un avviso in cui informavamo che un nostro tecnico sarebbe passato per illustrare tariffe…”

“Infatti, ma non mi interessa”

“No guardi, noi abbiamo lasciato l’avviso, sapeva che saremmo passati” comincia a spazientirsi.

“Nell’avviso non c’è né giorno né ora, non mi chieda quando sarei libera perché ho altre priorità da qui ai prossimi dieci anni. E poi da quando in qua ricevere un avviso è impegnativo?”

“Insomma signora io le DEVO illustrare le nuove tariffe” insiste.

“In questo caso arrivederci”.

A tutte le unità:

a) ci spammate la posta di avvisi su mitomani che si spacciano per tecnici del gas, dell’elettricità, dell’acqua, ci dite di non aprire nessuna lettera nemmeno contenesse l’antrace, e poi mandate la gente a suonare i campanelli alle 8 di sera?

b) ma una volta il cliente non aveva sempre ragione? Se ho detto che non mi interessa, non mi interessa!

c) potete dare a questi poveri cristi che chiamano dai call center sparsi su tutto lo stivale una lista dei vostri clienti? Sky mi chiama un giorno si e un giorno no per offrirmi l’abbonamento e sono cliente da anni. O anche solo un database con scritto “abbiamo già chiamato 7 volte la signora XY e ha detto di cancellare il suo numero”.

Perché i ragazzi dei call center, non solo si sorbiscono le lagne degli infastiditi ad ogni telefonata, ma non hanno nemmeno l’incentivo della Ferilli in “In tutta la vita davanti”.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close