PezzoDiCuore: AMICI MAI…

1

…Cantava Venditti. Non avete notato che spesso quando due persone si lasciano fanno il proposito di rimanere “almeno” amici?

Quasi fosse un ripiego rispetto all’amore. Ma è un errore sottovalutare l’amicizia.

Gli amici, dice la pubblicità del Mulino Bianco, sono i fratelli che ti sei scelto. Lo so, loro lo dicono per venderti le fette biscottate, ma è pur sempre una grande verità, soprattutto se poi, si è davvero fratelli.

Per me, assieme alla famiglia, sono il patrimonio più prezioso. Non solo perché ti stanno vicino quando sei triste o in difficoltà, quando succede qualcosa di brutto ed hai bisogno di essere rassicurato. Gli amici veri sono quelli che sanno essere felici con te, gioire del tuo successo, e questo spesso non riesce a farlo nemmeno chi ti ama.

Sanno quando è giusto sgridarti e quando è giusto consolarti, quando ti serve una scossa e quando ti serve il silenzio.

In questo senso io mi sento molto ricca. Ho gli amici del cuore, e lì i posti sono pochi e saldamente occupati. Ho gli amici che non vedo mai, ma quando ci vediamo è come se l’ultima volta fosse stata ieri. Ho gli amici vicini e lontani, sia come geografia, che come abitudini ed usanze. Ma non è rilevante perché, a differenza dell’amore, l’amicizia non deve per forza essere totalizzante, non deve esaurire ogni nostro bisogno in un’unica esperienza e soprattutto non necessariamente è esclusiva.

Questo post è dedicato a chi ieri sera mi ha offerto la birra anche se non leggerà questo grazie, a chi mi sgrida aiutandomi a superare i miei limiti, a chi mi porta Pippo a rugby e a chi mi racconta e mi ascolta davanti alla cena improvvisata dal frigo vuoto e ad un buon lambrusco. A chi ha passato una settimana in silenzio al mare con me, senza nemmeno saperne il motivo.

A chi mi vuole bene per come sono e per come a volte vorrei essere.

Discussion1 commento

  1. Ai tuoi amici, quelli veri, non serve nemmeno leggere i tuoi ringraziamenti; molto probabilmente serve più a te scriverli. Non tutti nascono per fare “gli amici”. Solo le persone più attente e sensibili ci riescono. Attenzione però che se sono sensibili di indole, lo sono sempre e tanto più lo sono, tanto più è facile, anche involontariamente, ferirli.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close