naturadonna

feed Articoli | Commenti

MANDARINA DUCK, le nuove aperture

0 commenti
MANDARINA DUCK, le nuove aperture

Inaugurato il 3 dicembre il nuovo flagship store a Milano di Mandarina Duck.

Situato nel cuore della moda milanese, lo store si sviluppa su una superficie di 180mq proponendo un design degno di nota: pareti argento e luci a sospensione e a soffitto, mensole in vetro temperato che disegnano linee sottili sulle pareti curve che si aprono sulle vetrine. Sulle stesse pareti vi sono immagini fotografiche che richiamano  forme e colori del marchio.

Un nuovo concept , minimal e d’effetto, studiato e realizzato da equipe italiane per tutti i punti vendita del mondo al fine di valorizzare al meglio i prodotti , ovvero le borse “tempo libero” che rappresentano l’anima femminile del marchio accompagnate dai vari accessori, “business”e “travel” con stile più razionale e funzionale, in cui il design incontra le necessità della vita quotidiana legate al viaggio e al mondo del lavoro.

Location:  Via Verri, angolo Via San Pietro all’Orto.

Inaugurato a fine novembre un nuovo monomarca di 60mq a Düsseldorf, all’interno del nuovo Department Store “Seven” in Königsallee, la via del lusso e della moda della metropoli tedesca.

Design minimal che accomuna tutti nuovi punti vendita e che dà una nuova veste al marchio internazionale.

Nuove aperture Mandarina Duck anche  al piano terra della Stazione Centrale di Milano e nella Galleria Centrale della Stazione Termini di Roma.

Si tratta di due Pop Up Store  attivi fino ad aprile 2012, che propongono una selezione della nuova collezione: borse, valigie e accessori.

Curiosità: 

Come simbolo del marchio è stata scelta l’Anatra Mandarina, animale che vive al confine fra la Russia e la Cina, dove è simbolo di felicità e fedeltà

Lo scorso mese di luglio, l’Azienda è stata acquisita da E-Land, uno dei più grandi retailer internazionali basato in Corea, che intende dar corso ad un importante progetto di rilancio del marchio sui mercati di tutto il mondo.

 



Lascia un commento