Lessico famigliare: da PezzoDiCuore

0

Pippo sfoglia le vecchie foto: “Mami, chi è questo qui che c’è in tutte le foto?”

“Ah, si, è un fidanzato che la mamma aveva quando era giovane. Eravamo in vacanza.”

“E come si chiama?”

“Si chiama M.”

“E perché l’hai lasciato?”

“Scusa PdC, ma perché pensi sempre che sia io a lasciare gli altri?”

“No, è che sai, magari ti aveva lasciato lui e ci eri rimasta male, allora l’ho detto così… Insomma perché vi siete lasciati?”

Breve inciso. Ultimamente Pippo è molto interessato all’argomento AMORE. La mamma lo educa e lo cresce seguendo il proprio istinto ed il proprio raziocinio (ed anche il bene che gli vuole, tanto) e non legge libri che parlino di figli, da quella volta in cui gliene regalarono uno mentre era incinta e l’illustrissimo autore scriveva che se per caso un giorno mentre sei incinta sei di cattivo umore, poi ti nasce un serial killer. Non mi serve un libro per sentirmi in colpa, ci riesco già da sola.

Torniamo a noi. La mamma dunque, dal punto di vista educativo, ritiene che bisogna parlare di tutto coi figli, ma che bisogna comunque lasciare sempre spazio alla curiosità, altrimenti se non hai divieti da violare, misteri da svelare o autorità da cui emanciparti, che gusto c’è a crescere? Con questi dovuti distinguo, la mamma cerca spesso di contribuire all’educazione sentimentale del piezz’e core portando anche la propria esperienza e quindi a domanda, di solito risponde.

“Sai Ciccio, soprattutto se ti conosci quando sei giovane, capita che poi cresci in direzioni diverse e magari ti rendi conto che il rapporto non funziona più. E’ normale, anche tu farai le tue esperienze ed a volte è proprio attraverso i rapporti che finiscono, che puoi capire anche cosa cerchi in un’altra persona”

“Quindi hai avuto tanti fidanzati?”

Ehm, anche se la mamma è ancora una ragazzina, ha vissuto, come tutti. Inoltre sulla carta, non sarei proprio la persona più titolata a dar consigli sui rapporti eterni.

“Tanti no, non è che ti fidanzi con chiunque ti stia simpatico, ti devi conoscere prima, no? Anche tu non passerai mica tutta la vita con la prima persona che incontri, che dici?”

“Beh, io penso che comincerò ad uscire con le ragazze verso i 16 anni e poi non mi fidanzerò sul serio prima dei 40”

Interessante.

“E cosa ti fa pensare che 40 sia l’età giusta?”

“Non so ancora se voglio passare tutta la vita con qualcun altro”

“Ma se trovi la persona giusta, al momento giusto, è bello sapere di poter condividere il futuro, fare progetti e pensare che sarà per sempre. Anche io sai vorrei trovare qualcuno con cui dividere la mia vita e sapere che ci sarà anche nei giorni a venire”

“OK, adesso posso andare a guardare la TV? Tanto ho ancora qualche anno per pensarci”.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close