Le piante come rimedio naturale contro i malesseri dell’inverno

0

L’autunno e l’inverno sembrano nostri nemici ma, se guardiamo la natura nella sua forma più completa, vediamo che il suo ciclo vitale permette ad ogni essere vivente di  rinascere e vivere fornendo elementi necessari  alla sopravvivenza e al suo buon stare.

Ecco alcuni rimedi naturali per far fronte ai più comuni malesseri legati alla stagione fredda:

  • far scorta di ortaggi colorati come la carota, la zucca, il fagiolo, le bietole rosse, e nutrirsi di radici perché contengono tanta energia e sostanze nutrizionali importanti, come pure i cereali e carboidrati in quanto hanno un potere  “riscaldante”.
  • depurarsi
  • aumentare le difese immunitarie

Le piante con le loro foglie, frutti e fiori ci aiutano naturalmente in questo grazie alle loro proprietà:

ORTICA: depura, contiene Vitamina, ferro, calcio, potassio e magnesio (importante per la muscolatura ed il nostro cuore), abbassa il colesterolo, è antiallergica. Si raccoglie prima che faccia il fiore, si fanno decotti o tisane e si utilizza in cucina.

BETULLA: depura, stimola la diuresi, consigliata per problemi di calcoli renali, è drenante quindi ottima per la cellulite.E’ una pianta luminosa quindi aiuta contro la depressione.

RIBES NIGRUM (ribes nero): antinfiammatorio vegetale, utile contro il mal di gola, tosse e soprattutto contro le allergie e l’asma. Si utilizzano le gemme per preparare il gemmo derivato da prendere poi in gocce lontano dai pasti, consigliato al mattino a digiuno. La posologia va in base ai disturbi. Va bene anche per i bambini.

ECHINACEA: previene le malattie invernali-35 gocce al giorno (mattino e tardo pomeriggio); utile anche per combattere la candida; aiuta ad aumentare le difese immunitarie.

ENULA: utile contro tosse, catarro; agisce sul fegato, stomaco e reni. Si utilizza la tintura madre (estratto pianta + acqua e alcool) perché la radice risulta amara.

TARASSACO: agisce sul fegato, reni, intestino, migliora la pelle (depurando il fegato).Utilizzare come decotto e tintura madre. Utilizzare in cucina.

EQUISETO: diuretico, previene l’osteoporosi, rinforza capelli, unghie ed ha funzione emostatica.

ROSA CANINA: se ne raccolgono i frutti. E’ ricca di vitamina C, utilissima nel contrastare raffreddori e influenze. E’ molto rilassante. Per i bimbi è consigliato: al mattino a digiuno (1goccia ogni 10kg di peso), 3-4 gocce a pranzo e, al pomeriggio, alcune gocce di abete bianco.

MENTA: utile per l’apparato respiratorio (tosse, raucedine, raffreddore), per la digestione  ed è l’antinausea per eccellenza!

CAMOMILLA: utile come digestivo, per contrastare la colite, gastrite, ulcere perché è antiacido. Utile contro il raffreddore (fare suffimigi). L’olio essenziale è di camomilla BLU.

SALVIA: utile per la gola (decotto per gargarismi), contro le vampate della menopausa (usare Tintura Madre) ed il ciclo irregolare (usare tintura madre); infuso o decotto per stimolare la digestione, per la bronchite, per la depressione e la stanchezza.

ISSOPO: espettorante, anticatarrale, antinfiammatorio. Depurativo per fegato.

SAMBUCO: utile contro sinusite e rinite, abbassa la febbre (infuso)

PIANTAGGINE: ricca di minerali, molto nutriente (foglie crude e cotte), antiallergica, valida contro tosse e catarro. Utilissima per contrastare irritazioni degli occhi e congiuntiviti.

IPERICO: utile contro dolori reumatici e per la digestione. In Tintura Madre può essere utile come antidepressivo (fare però attenzione se si assumono altri tipi di medicinali -es. pillola, anticoagulanti-).

MELISSA: rilassante, aiuta a superare lo stress perché va ad agire sul fegato.

VIBURNUM LANTANA: utile contro la bronchite asmatica, si usa principalmente con il Ribes nero.

AGRIMONIA: astringente (perché ricca di tannini), utile in caso di afonia.

ROSMARINO: digestivo, diuretico, aiuta a digerire i grassi (come la salvia), motivo per cui viene utilizzato in cucina, soprattutto con la carne: oltre a dare buon sapore al cibo, offre naturalmente i suoi principi benefici.

ABETE BIANCO: utilizzato in pediatria contro tonsilliti, bronchiti, otiti. Fissa il calcio.

PINO MUGO: funzione balsamica, adatto contro i problemi articolari.

TIMO: antisettico, contro tosse, catarro, apporta calorie, combatte dolori articolari (fare massaggio).

MELA: frutto nutriente, depura anche mentalmente. Mangiare anche i semi.

FAGIOLI: mangiarne pochi (2-3 cucchiai), contiene proteine, riduce grassi saturi. I legumi vanno mangiati 2-3 volte la settimana.

POLLINE: ricco di minerali e vitamine. Indicato contro: astenia, anoressia, stitichezza, coliti, prostatismo, impotenza. Importante che sia multicolore. Posologia: un cucchiaio al dì

Contro l’osteoporosi: un bicchiere acqua, 1 cucchiaio aceto di mele, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di polline. Bere prima di coricarsi.

BIETOLA ROSSA: antianemico, sgrassa il fegato.

EUFRASIA: importante per il benessere degli occhi, contro arrossamenti e congiuntivite.

 

E se volete un ultimo consiglio:

Depurante  in luna calante

Ricostituente in luna crescente


Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close