La Storia siamo Noi: da PezzoDiCuore

1

Una qualsiasi cena con Pdc.

“Mami tu stai a casa il 17 marzo?”

“Si amore certo”

“Ma tu lo sapevi che l’Italia non è sempre stata una repubblica? Lo è solo dal 1946 e la Costituzione ce l’abbiamo solo dal 1948”

“Si lo sapevo”

“Però la nostra costituzione è diversa dal codice di Ammurabi, noi non pratichiamo l’occhio per occhio, e la nostra legge prevede che se facciamo una cosa veniamo tutti puniti allo stesso modo, non importa se sei un contadino o sei più in alto nella scala sociale”

“E’ vero”

“Si, scusa se ti interrompo, ma tu ti rendi conto che nell’antichità torturavano la gente? Sai quella cosa che ti legavano e ti tiravano finché ti smembravi?? Mi sembra si chiami macchina di Procruste, l’ho vista anche su Asterix e Obelix”

“Pippo sono ammirata”

“Ma ti da fastidio se parlo sempre io? No, perché poi questa cosa di torturare la gente è crudele, non me l’avevi detto anche tu mami che anche la sedia elettrica può essere che non muori subito e soffri tanto, alla fine è come occhio per occhio no?”

“Beh, in effetti, ma senti Pippo, ma avete già studiato la costituzione? Non eravate alle civiltà dell’Indo?”

“Si ma la costituzione l’ho cercata io nel tuo libro (alla faccia di Wikipedia, ndr) perché ero curioso su questa storia dell’unità. Ma tu lo sapevi che prima le regioni non erano tutte unite?”

“Già”

“Ma vuoi che ti lascio un po’ di spazio per parlare anche tu, che parlo sempre io? É che mi piace la storia, secondo me la geografia serve nella vita per orientarsi, le scienze per conoscere la natura e per non fare cose sbagliate, tipo che se metto un pesce grande in una boccia con i pesci piccoli se li mangia tutti, mentre la storia serve a sapere perché succedono le cose. Vabbé dai, adesso che ho sparecchiato posso guardare i Simpson?”

La nota logorrea di Pippo mi ha tenuto inchiodata a tavola ben oltre la fine della cena, come neanche il film più avvincente. La prossima volta che vado a scuola stringo la mano alla sua maestra.

Discussion1 commento

  1. Stringi le mani anche a te, Amica, che hai cresciuto un meraviglioso bambino curioso di conoscere, e capire ciò che può.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close