Imperdibile mostra sul Giorgione a Castefranco Veneto: orari ed informazioni utili

0
Se siete appassionati d’arte e volete gustarvi un’eccezionale evento espositivo, vi consigliamo di visitare l’imperdibile mostra sul Giorgione che Castelfranco Veneto dedica al Maestro a 500 anni dalla morte.
La mostra, inaugurata il 12 dicembre 2009, è aperta tutti i giorni fino all’ 11 aprile 2010.
Orari della mostra sul Giorgione: l’orario di apertura della mostra va dalle ore 9.00 alle ore 19.00 (con chiusura della biglietteria alle ore 18.00).
La prenotazione degli ingressi è obbligatoria per i gruppi e fortemente consigliata per tutti i visitatori in particolare nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi. E’ possibile prenotare la visita alla mostra chiamando il call center del Museo Casa Giorgione al numero 800.90.44.47 (dall’estero: tel 0039 049 20.100.76) o direttamente da internet nel sito ufficiale della mostra.
Ma, chi era veramente Giorgione? E cosa caratterizza la sua produzone artistica?
E’ stato l’artista più indecifrabile e misterioso del suo tempo.
Non si conosce con esattezza il suo vero nome, la data di nascita e morte.
Incerta anche l’attribuzione delle opere, nessuna delle quali firmate.
Si può dire con certezza che fosse un grande pittore anticonformista e laico. Rompe con decisione gli schemi fino allora adottati universalmente, dando inizio ad una pittura
di paesaggio e figura. Rinuncia alla narrazione religiosa obbligata, rappresentando i pochi soggetti come semplici persone umane (l’aureola al capo di Santi e Madonne non compare in nessuno dei suoi quadri).
Usa il pennello con colori forti e risoluti, facendo più ampi i contorni e di maggior effetto il chiaroscuro.
Per questo suo modo rivoluzionario e dissacrante di operare pagò certamente un alto prezzo, non potendo godere dell’appoggio di alcun mecenate. Poche le commesse dei Dogi di Venezia, nessuna da parte dei Papi. Giorgione dipinse quasi esclusivamente per gli amici, che intratteneva, suonando mirabilmente il liuto e cantando, nei salotti della Venezia godereccia del tempo.
Morì giovane, a soli 33 anni, ed anche in questo caso non si conoscono i dettagli.
Tutto questo limitò la quantità delle opere, ma non ne limitò certamente il valore.
La critica è universalmente concorde nel riconoscere le eccelse qualità dell’artista, annoverandolo fra i più grandi di tutti i tempi’.
.
Nelle immagini: ‘La Tempesta’, ‘I Tre Filosofi’, ‘La Vecchia’, ‘Pala di Castelfranco’
.
Scritto da Pio per NaturaDonna, febbraio 2010.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close