naturadonna

feed Articoli | Commenti

Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmente

50 commenti
Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmente

Il TOPINAMBUR è un vegetale poco conosciuto, eppure è un gustoso alimento ed un utilissimo rimedio naturale per controllare il diabete ed abbassare la glicemia, oltre che per dimagrire e contrastare la ritenzione idrica.

topinambur 3 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmenteIl TOPINAMBUR infatti, grazie a un altissimo contenuto di INULINA, una particolare fibra altamente solubile in grado di riequilibrare la flora intestinale, è il migliore alleato alimentare dei diabetici e di tutti coloro che desiderano abbassare la glicemia.
Il topinambur contiene vitamine del gruppo A e B, ferro, potassio e, grazie al contenuto della fibra solubile, le pochissime calorie sono ancora meno assorbite dall’organismo. Per cui, se consumato senza condimenti pesanti è ideale nelle diete dimagranti e per contrastare la ritenzione idrica.
Vediamo dunque nel dettaglio le caratteristiche ed i vantaggi di questo alimento.

COS’E’ IL TOPINAMBUR
topinambur 8 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmenteIl topinambur (Helianthus tuberosus) detto anche tartufo di canna, patata selvatica o del Canada, o ancora carciofo del Canadà, è una pianta che spesso si confonde col Girasole. I fiori del Topinambur però sono più piccoli (diametro di 8-10 cm), compaiono a settembre ed il fusto eretto ha un’altezza che varia da 60 cm a 2,5 metri circa. Il topinambur è una pianta erbacea, perenne, che resiste molto bene al freddo, originaria delle praterie occidentali del Nord America e Canada, dove cresceva spontaneo. I suoi tuberi radicali, nodosi, con buccia rossastra, polpa bianca, di sapore simile al carciofo, sono usati da tempo per l’alimentazione umana.  Il topinambur è arrivato in Europa con la scoperta dell’America ed è stata diffusamente coltivata anche in Europa a scopo ornamentale e alimentare dalla metà del 1500.

COMPOSIZIONE NUTRIZIONALE DEL TOPINAMBUR
Il topinambur è costituito principalmente da Glucidi per il 15%-20% composti quasi esclusivamente dal polisaccaride inulina, Protidi 2%, Acqua 80%, Vitamina A (indispensabile per il meccanismo della visione, della differenziazione cellulare, e per l’integrità dei sistema immunitario), Vitamine del gruppo B (indicate negli stati di debilitazione generale, stress psico-fisici intensi, anoressia, anemia,  obesità, patologie neurologiche varie, periodi post-operatori), Ferro, Potassio, Asparagina(aminoacido necessario nel metabolismo dell’alcol),  Arginino (aminoacido immunostimolatore, che aiuta le ferite a rimarginarsi e contribuisce alla rigenerazione del tessuto del fegato) e Colina (protegge le cellule contro i danni da ossidazione e svolge un’azione protettiva contro le patologie cardiovascolari).
La presenza di sali potassici ne fanno un alimento leggermente diuretico

INDICAZIONI PER L’USO DEL TOPINAMBUR:
Cattiva digestione, stitichezza, disinfezione del tratto gastrointestinale, controllo zucchero ematico, riduzione colesterolo, recupero di energie, diete ipocaloriche, allattamento, per disinfettare l’organismo.

COME DIMAGRIRE, COMBATTERE SOVRAPPESO E RITENZIONE IDRICA CON IL TOPINAMBUR
Poiché l’organismo umano non utilizza il principale carboidrato presente nel Topinambur, il contenuto calorico del prodotto è pressoché nullo e questo lo rende adatto a tutti i regimi ipocalorici. Si consiglia in questo caso di introdurre nell’alimentazione quotidiana i topinambur, sia crudi sia cotti, meglio se a vapore, con poco condimento. Per combattere il sovrappeso si suggerisce inoltre di utilizzare la farina di topinambur nella preparazione di tutte le ricette che richiedono farina. La farina di topinambur può sostituire fino al 10% la farina normale nella preparazione di pane, pasta ecc.

COME PREPARARE E CUOCERE IL TOPINAMBUR
topinambur 4 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmentePer preparare i Topinambur lavarli sotto l’acqua corrente, sbucciarli e consumarli tagliati a fettine sottilissime, condendo semplicemente il prodotto crudo con olio e pepe. In alternativa, consumarli dopo averli lessati o cotti al vapore, e in tutte le preparazioni che sono classiche delle patate.  I topinambur possono essere infatti consumati in tutte le ricette che contengono patate, con le identiche modalità. Fra le tante ricette con i topinambur, il risotto è davvero delizioso!

Clicca qui per una RICETTA con il TOPINAMBUR!

Clicca qui per una RICETTA con il TOPINAMBUR CRUDO!

COME NUTRIRE LA PELLE DEL CORPO: MASSAGGI NUTRIENTI CON IL TOPINAMBUR
Per nutrire la pelle del corpo grattuggiare la polpa cruda di topinambur, mescolarla con olio di oliva, mandorle oppure olio di jojoba per ottenere un peeling delicato e contemporaneamente nutriente.

Per ottenere invece un impacco elasticizzante per la pelle del corpo lessate ed impastate la polpa di topinambur con olio di oliva: applicare l’impasto sulla pelle con movimenti delicati e lasciare in posa per mezz’ora prima di sciaquare.

DOVE ACQUISTARE IL TOPINAMBUR
E’ possibile acquistare il topinambur fresco presso i più riforniti rivenditori ortofrutticoli. Noi abbiamo provato gli ottimi prodotti dell’ Az. Agr. “La Perla” (di Arcade (TV) tel/fax 0422 874120).
La farina di topinambur si trova invece presso le erboristerie e i negozi di alimentari che vendono prodotti naturali o macrobiotici.

Buon appetito!

topinambur 6 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmente



  1. alba cimini scrive:

    sono letteralmente estasiata dalle funzionalità che ha il topinabur
    grazie e spero di poter trovarlo e così nel mio paese in provincia di roma, genzano di roma,grazie ancora di aver pubblicato questo articolo, alba cimini

  2. io abito a roma e anche se sembra strano non riesco a trovare il topinambur neanche nel mercato più etnico di piazza vittorio qualcuno mi può aiutare grazie

  3. edoarda scrive:

    oggi,per la prima volta,al mercato di Pescara,ho conosciuto questo tubero e voluto comprarlo,.Attraverso il vostro sito ho appreso le proprietà terapeutiche,lo assaggerò e poi vi saprò fare un commento

  4. salve edoarda in quale mercato(intendo la zona) di pescara hai trovato il topinambur sono interessato ma non riesco
    a trovarlo
    attendo la risposta

  5. Ciao a tutti.
    Un’informazione che magari può servire a qualcuno:
    Da me, in Toscana, il Topinambur si trova comeunemente nei supermercati Esselunga.
    Andrea

  6. Buongiorno. Non riesco a trovare il topinambur. Potete indicarmi dove posso trovarlo, nella provincia di Bergamo?

  7. filippo scrive:

    come si coltiva topinambur ?

  8. Roberto scrive:

    Conosco il topinambour da parecchio tempo, ma questo articolo mi dà anche la possibilità di sapere che questo tubero aiuta molto ad abbassare la glicemia, che è il mio caso. Finora lo consumavo solo con la bagna cauda, ma da ora in poi, grazie a voi, farò più uso di questa radice che ha delle proprieta che mi riguardano. Grazie, Roberto

  9. tiziana scrive:

    Non riesco a trovare la farina di tapinanbur, nemmeno nelle erboristerie !!! Se avete notizie in merito vi ringrazio per l’informazione !!

  10. Non conoscevo nemmeno l’esistenza del tapinambur. L’ho scoperto in quanto, disperato per i valori elevatissimi della mia glicemia, sono andato su siti che trattano il problema. Essendo oltre che glicemico anche obeso, questo alimento potrebbe entrare a far della mia dieta quotidiana. Purtroppo pur abitando a Roma, seppure in periferia(Roma Nord, zona S.Basilio) credo di non riuscire facilmente a reperire questo prodotto che io non ho mai visto dalle mie parti. Qualcuno di Roma potrebbe darmi delle indicazioni precise in merito. Grazie.

  11. io l’ho trovato in un ortofrutta di s. angelo in formis

  12. raffaella scrive:

    ciao proprio stasera ho comprato i topinambur da auchan vicino al paese dove abito, in prov di bari, leggendo questo sito ho scoperto che fa bene in caso di diabete ed aiuta a dimagrire, lo proverò domani a pranzo! buon topinambur a tutti!

  13. Annamaria scrive:

    Io ho fatto il risotto ad un corso di cucina…. è veramente buonissimoooooo !!!!

  14. qui a Udine si trova da Carrefour(quello fresco,x la farina ancora non so),e’ ottimo….e se lo fate lesso in insalata come le patate grattuggiateci sopra un po’ di zenzero fresco:una delizia x chi ama i sapori particolari,ed inoltre anche lo zenzero e’ contro stitichezza,colesterolo,e’ disinfettante e ha un sacco di altre proprieta’ ….

  15. pazzaidea scrive:

    trovo questo tubero assolutamente delizioso,scovato per caso nel banco verdure di un supermercato,comprato per curiosità e…chi lo lascia più! lo impiego ovunque:nelle minestre di verdure,misto ai cereali,crudo nelle insalate.nello spezzatino come sostitutivo delle patate.nei risotti ecc…

  16. carmela Renella scrive:

    Salve, non conoscevo finora l’esistenza del topinanbur. E’proprio adatto al mio caso per la glicemia alta e magari anche per scendere di peso che non potrebbe che farmi solo bene; ma ho lo stesso problema delle persone che scrivono. Dove posso trovearlo. In erboisteria non c’è. Abito in periferia di Napoli e vorrei qualche informazione in più sui posti dove trovarlo!
    Grazie
    Carmela

  17. buongiorno a tutti, ho conosciuto solo adesso il topinambur ma non so proprio dove trovarlo a Roma. qualcuno mi può suggerire un negozio???

  18. bolliba scrive:

    ciao a tutti, io l’ ho trovao dal mio fruttivendolo, provate a chiedere a loro di procurarlo. Sembra venga da Tivoli.

  19. valentina scrive:

    ciao a tutti…… se cercate il topinambur a Roma ,lo trovate nella frutteria a torre gaia …. precisamente piazza torre gaia , sulla casilina vicino a tor bella monaca…..ciao …

  20. simona scrive:

    Anche se nessun siciliano è finora intervenuto, volevo specificare che il topinambur tra i modicani è conosciuto con il nome di “Patacca”. Persino dal fruttivendolo è chiamato in questo modo e MAI con il suo vero nome. Credo tuttavia si tratti di una particolarità solo siciliana, di Modica, ma chissà che un giorno anche in altre regioni ci si possa imbattere nelle Patacche!

  21. Miky Titone scrive:

    Curiosissimo del topinambur (come si pronuncia?): diabetico e obesicchio, lo proverò domani e vi comunicherò i risultati dopodomani!

  22. Io vivo nel sud della Sardegna e ho trovato il topinambur al Leclerc.l’unico neo é che proviene dalla Francia.Non esiste una produzione italiana?So che é di facile coltivazione e dà dei raccolti abbondanti.Io l’ho mangiato crudo in pinzimonio e l’ho trovato buonissimo,mi hanno riferito che anche cotto é delizioso.

  23. Agostina scrive:

    adoro i topinambur a Natale ho fatto delle creps con gorgonzola e noci un sucessone.comunque io li coltivo nel mio piccolo orto ed e una sodisfazione perche non serve nessuna cura basta anche solo sepellire le buce e in primavera vengono fuori in autunno le tiro fuori solo che non so come conservarli sono costreta a cucinarle tutte e metterle nel congelatore .se qualcuno sa come fare mi facia sapere

  24. Occhio a non eccedere !!! Se no sono dolori di pancia e rigonfiamento all’esagerazione !!!

  25. fanatic scrive:

    Si trova solo diversi mesi dell’anno, e gli altri mesi per esempio:
    da marzo a ottobre? dove lo possiamo trovare?

  26. susanna scrive:

    per chi abita a roma il tapinambur lo potete trovare a fidene il mercatino giornaliero a piazza l.go santa felicita e chiedere di Onorato

  27. antonio scrive:

    A Roma per chi non riesce a trovarlo , può andare al mercato rionale di Valmelaina al banco dei prodotti frutta secca ecc.
    Ciao a tutti

  28. maria pia scrive:

    io l’ho comprato oggi presso natura piu’, torrino eur

  29. Camillo scrive:

    A me farebbe molto piacere trovarli. Ho girato molti negozi (anche etnici) tra napoli e salerno. Qualcuno sa dove andare a “colpo sicuro” Grazie !

  30. A me l’hanno regalato ad un corso di cucina… L’ho piantato, ha fatto un bel fiore giallo e dopo qualche mese l’ho tolto dal vaso e sotto terra ne ho trovati ben 50…….

  31. mario scrive:

    chi mi sa dire la quantita giusta giornaliera del topinambur e come si conserva

  32. felice mulas scrive:

    Io sono riuscito questa primavera a procurarmi alcune “radici tuberose” che ho piantato nel mio orto … per il momento c’é solo un bel cespuglio di piantine alte quasi un metro, son in attesa della fioritura. In Sardegna , in particolare nella Barbagia di Belvì, si chiama “patata tuvaredda” e viene da molti considerata infestante!! Secondo Wikipedia però in Sardegna il topinambur non esiste!!!

  33. Ho questa pianta nel mio giardino da qualche anno. L’ho presa ai bordi di un campo perchè mi piacevano i fiori. Solo da poco ho scoperto che si tratta di topinambur. Per chi è di Roma fate una passeggiata in questo periodo (ottobre) in Sabina, sulla salaria. Vedrete molte piante e dato che crescono anche in vaso potrete fare la vostra coltivazione senza spendere nulla. Considerate che una volta avuta la pianta questa si propaga da sola e non dovete fare niente per mantenerla se non continuare ad annaffiarla. È proprio un dono di madre terra. Grazie a questo sito per gli utili suggerimenti che fornisce ed ai commenti dei lettori

  34. misspuzzola scrive:

    per tutti coloro che abitano a roma
    ho trovato un negozio bio che vende il Tapinambur vi scrivo l’indirizzo:

    CANESTRO via s.Francesco a Ripa 106 (traversa di v.le trastevere altezza ovviesse) tel. 06 5812621

  35. caterina scrive:

    da un po di tempo nel mio giardino,son spuntati questi fiori.Solo oggi,tramite la prova del cuoco,ho scoperto che si tratta dei topinambur.Ora devo solo provare a mangiarli.

  36. Il topinambur, si trova in natura di solito lungo le rive sei fiumi, se vedete delle piante alte con fiori gialli assomiglianti a margherite, quelli sono, munitevi di paletto ed asprtate le radici.

  37. Martina scrive:

    Buon giorno a tutti sono di Latina e volevo informare a tute le persone interessate che io coltivo topinambur…per info mandatemi un e-mail o contattare al 334-2870804

  38. da qualche anno che mangio i topinabur e celio nel mio giardino molto facile da coltivare

  39. li mangio da tanto tempo sono molto buone e celo nel mio giardino facile da coltivare

  40. giuliano scrive:

    scrivo per gli abitanti di roma e dintorni,,, tutte le domeniche alla città dell’altra economia(testaccio)… all’interno del piazzale c’e il mercato biologico organizzato dall’AIAB,, li troverete topinambur biologici e tanti altri prodotti buonissimi.. oppure tutti i sabati ad Ariccia zona lo Scoiattolo al mercato contadino…

  41. Grazie per le informazioni ricevute. Proverò. Ciao

  42. sto prendendo il tipinambur da alcuni giorni,e’molto buono crudo e spero che abbassi la glicemia,ho la glicemia un po’alta e sono curioso se davvero avro’ un buon risultato tra qualche mese,vi faro’ sapere,ciao e auguri di buon Natale

  43. p.s. a Lugano, si trova da MANOR,a fr 7,-alkg
    ciao

  44. maurizio scrive:

    non sapevo dell’esistenza di questa patata sono contento perchè funziona benssimo come diuretioco e spero anche contro la glicemia alta

  45. Il topinambur è buonissimo sopratutto nel risotto però credo abbia anche proprietà lassative almeno per il mio organismo. Quindi non bisogna eccedere nelle dosi . Ciao

  46. grazie per le informazioni sulle proprietà del tapinambur,ne ho sempre apprezzato la bellezza del fiore e la bontà del tubero, il risotto acquista un gusto che supera la bontà e raffinatezza del cariofo. Da oggi ne farò più uso, lo coltivo gelosamente nel mio giardino anche se è ingombrante. Avere un piccolo orto e piantare gli alimenti utili è come avere un piccolo tesoro da custodire gelosamente…

  47. giuliano scrive:

    sono produttore di topinambur a ki non riesce atrovarlo nei negozziposso spederlo in contrassegno.

  48. sinceramente non conoscevo tutte queste proprietà del tapinambur’da buona piemontese lo mangiavo solo nella bagnacauda….anche io coltivo un orto,questa e la stagione giusta x le semine…da quest’anno sarà arricchito anche da un nuovo ortaggio e poi sono curiosa di vedere la sua fioritura,grazie x tutte le informazioni.

  49. Ciao a tutti ,sto coltivando topinambur di ottima qualita’ gia’ da 4 anni e ne faccio uso .Riesco ad ottenere una buona produzione ,visto che come pianta e’ x natura infestante. Viva la salute in tavola!

  50. La maggior parte a scrivere “dove si trova nei supermercati” e pochi che saggiamente chiedono “come si coltiva?”.

    Per la coltivazione del Topinambur bastano le radici e si propaga da sola, diventa persino infestante se non la si controlla.
    è molto utile per fertilizzare il terreno e infatti viene ampiamente utilizzate nell’ agricoltura naturale.

    Inoltre è una pianta cespugliosa che facilita l’ ombra alle piante più piccole nei mesi di sole intenso.

    Si pianta in questo periodo (tra settembre e dicembre a seconda dell’ anno stagionale) e cresce in poco tempo.
    Si possono mangiare anche foglie e fiori o per decotti.

    Le patate le fa sotto terra, e si prendono con facilità.

Lascia un commento

Powered by sweet Captcha