naturadonna

feed Articoli | Commenti

Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmente

52 commenti
Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmente

Il TOPINAMBUR è un vegetale poco conosciuto, eppure è un gustoso alimento ed un utilissimo rimedio naturale per controllare il diabete ed abbassare la glicemia, oltre che per dimagrire e contrastare la ritenzione idrica.

topinambur 3 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmenteIl TOPINAMBUR infatti, grazie a un altissimo contenuto di INULINA, una particolare fibra altamente solubile in grado di riequilibrare la flora intestinale, è il migliore alleato alimentare dei diabetici e di tutti coloro che desiderano abbassare la glicemia.
Il topinambur contiene vitamine del gruppo A e B, ferro, potassio e, grazie al contenuto della fibra solubile, le pochissime calorie sono ancora meno assorbite dall’organismo. Per cui, se consumato senza condimenti pesanti è ideale nelle diete dimagranti e per contrastare la ritenzione idrica.
Vediamo dunque nel dettaglio le caratteristiche ed i vantaggi di questo alimento.

COS’E’ IL TOPINAMBUR
topinambur 8 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmenteIl topinambur (Helianthus tuberosus) detto anche tartufo di canna, patata selvatica o del Canada, o ancora carciofo del Canadà, è una pianta che spesso si confonde col Girasole. I fiori del Topinambur però sono più piccoli (diametro di 8-10 cm), compaiono a settembre ed il fusto eretto ha un’altezza che varia da 60 cm a 2,5 metri circa. Il topinambur è una pianta erbacea, perenne, che resiste molto bene al freddo, originaria delle praterie occidentali del Nord America e Canada, dove cresceva spontaneo. I suoi tuberi radicali, nodosi, con buccia rossastra, polpa bianca, di sapore simile al carciofo, sono usati da tempo per l’alimentazione umana.  Il topinambur è arrivato in Europa con la scoperta dell’America ed è stata diffusamente coltivata anche in Europa a scopo ornamentale e alimentare dalla metà del 1500.

COMPOSIZIONE NUTRIZIONALE DEL TOPINAMBUR
Il topinambur è costituito principalmente da Glucidi per il 15%-20% composti quasi esclusivamente dal polisaccaride inulina, Protidi 2%, Acqua 80%, Vitamina A (indispensabile per il meccanismo della visione, della differenziazione cellulare, e per l’integrità dei sistema immunitario), Vitamine del gruppo B (indicate negli stati di debilitazione generale, stress psico-fisici intensi, anoressia, anemia,  obesità, patologie neurologiche varie, periodi post-operatori), Ferro, Potassio, Asparagina(aminoacido necessario nel metabolismo dell’alcol),  Arginino (aminoacido immunostimolatore, che aiuta le ferite a rimarginarsi e contribuisce alla rigenerazione del tessuto del fegato) e Colina (protegge le cellule contro i danni da ossidazione e svolge un’azione protettiva contro le patologie cardiovascolari).
La presenza di sali potassici ne fanno un alimento leggermente diuretico

INDICAZIONI PER L’USO DEL TOPINAMBUR:
Cattiva digestione, stitichezza, disinfezione del tratto gastrointestinale, controllo zucchero ematico, riduzione colesterolo, recupero di energie, diete ipocaloriche, allattamento, per disinfettare l’organismo.

COME DIMAGRIRE, COMBATTERE SOVRAPPESO E RITENZIONE IDRICA CON IL TOPINAMBUR
Poiché l’organismo umano non utilizza il principale carboidrato presente nel Topinambur, il contenuto calorico del prodotto è pressoché nullo e questo lo rende adatto a tutti i regimi ipocalorici. Si consiglia in questo caso di introdurre nell’alimentazione quotidiana i topinambur, sia crudi sia cotti, meglio se a vapore, con poco condimento. Per combattere il sovrappeso si suggerisce inoltre di utilizzare la farina di topinambur nella preparazione di tutte le ricette che richiedono farina. La farina di topinambur può sostituire fino al 10% la farina normale nella preparazione di pane, pasta ecc.

COME PREPARARE E CUOCERE IL TOPINAMBUR
topinambur 4 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmentePer preparare i Topinambur lavarli sotto l’acqua corrente, sbucciarli e consumarli tagliati a fettine sottilissime, condendo semplicemente il prodotto crudo con olio e pepe. In alternativa, consumarli dopo averli lessati o cotti al vapore, e in tutte le preparazioni che sono classiche delle patate.  I topinambur possono essere infatti consumati in tutte le ricette che contengono patate, con le identiche modalità. Fra le tante ricette con i topinambur, il risotto è davvero delizioso!

Clicca qui per una RICETTA con il TOPINAMBUR!

Clicca qui per una RICETTA con il TOPINAMBUR CRUDO!

COME NUTRIRE LA PELLE DEL CORPO: MASSAGGI NUTRIENTI CON IL TOPINAMBUR
Per nutrire la pelle del corpo grattuggiare la polpa cruda di topinambur, mescolarla con olio di oliva, mandorle oppure olio di jojoba per ottenere un peeling delicato e contemporaneamente nutriente.

Per ottenere invece un impacco elasticizzante per la pelle del corpo lessate ed impastate la polpa di topinambur con olio di oliva: applicare l’impasto sulla pelle con movimenti delicati e lasciare in posa per mezz’ora prima di sciaquare.

DOVE ACQUISTARE IL TOPINAMBUR
E’ possibile acquistare il topinambur fresco presso i più riforniti rivenditori ortofrutticoli. Noi abbiamo provato gli ottimi prodotti dell’ Az. Agr. “La Perla” (di Arcade (TV) tel/fax 0422 874120).
La farina di topinambur si trova invece presso le erboristerie e i negozi di alimentari che vendono prodotti naturali o macrobiotici.

Buon appetito!

topinambur 6 Il Topinambur: un alimento per abbassare la glicemia e dimagrire naturalmente



  1. michele scrive:

    i o lo trovato nel supermercato di piu il topinanbur devo dire che mi piace continuero e buono

  2. Tiziana scrive:

    Li ho scoperto per la prima volta al mercato contadino che fanno tutte le domeniche mattina davanti all’ippodromo di Capannelle a Roma , ed è stato amore a prima vista.
    Mi sono subito piaciuti e provengono da un’azienda di Latina.

Lascia un commento

Powered by sweet Captcha