naturadonna

feed Articoli | Commenti

Il ‘bonsai da interno’ deve rimanere in casa solamente durante i mesi freddi

1 commento
Il ‘bonsai da interno’ deve rimanere in casa solamente durante i mesi freddi

bonsai interno 5 273x300 Il ‘bonsai da interno’ deve rimanere in casa solamente durante i mesi freddiVengono comunemente chiamati ‘bonsai da interno’ i bonsai di specie tropicali o sub-tropicali che non potrebbero sopportare in inverno le temperature esterne delle nostre latitudini e che necessitano di una sistemazione che garantisca condizioni climatiche simili a quelle dei paesi d’origine quando la temperatura scende al di sotto dei 10 o 12°C.
Ma l’appellativo ‘da interno’ e la necessità di sistemare questo genere di bonsai nell’abitazione durante i mesi freddi non devono confondere (inducendo l’idea che il bonsai da interno abbia il suo ambiente ideale dentro casa) né far dimenticare che la permanenza in casa in inverno è solo un escamotage per non farlo morire a causa delle temperature rigide.
Quindi, a meno che non si possa disporre di serre riscaldate come quelle di cui sono dotati i

bonsai interno 6 Il ‘bonsai da interno’ deve rimanere in casa solamente durante i mesi freddicoltivatori e gli appassionati più esperti (dove sia possibile regolare luce, temperatura ed umidità), va considerato che il bonsai tenuto all’interno dell’abitazione soffrirà sicuramente per la condizione climatica artificiale inadeguata a cui viene sottoposto, si indebolirà inevitabilmente e potrà risultare maggiormente esposto all’insorgere di patologie.
Prime responsabili dell’indebolimento della pianta durante la permanenza in casa: la luce, spesso insufficiente all’interno dell’abitazione, e l’acqua (la rallentata attività metabolica all’interno dell’abitazione e l’annaffiatura costante rischiano di provocare lo stress di un’umidità eccessiva).
Nei periodi dell’anno in cui la temperatura esterna rimane superiore ai 10-12°C, è necessario quindi che i nostri bonsai ‘da interno’ possano godere delle condizioni naturali che l’ambiente esterno offre (disponendo in modo adeguato di luce, aria ed acqua) per poter sviluppare crescite sane ed accumulare risorse per l’inverno. Se alla fine dell’estate saranno piante forti e vigorose saranno in grado di sopportare lo stress dei mesi in casa e di difendersi dagli agenti patogeni e dai parassiti presenti nell’ambiente.

(Un ringraziamento a Mauro per i preziosi consigli e per averci fornito la bibliografia specifica)

bonsai interno 8 Il ‘bonsai da interno’ deve rimanere in casa solamente durante i mesi freddi



  1. Io l’estate scorsa l’ho messo fuori e si stava bruciando….
    Poi si è ripreso da solo e addirittura l’ho lasciato lì anche durante l’inverno.
    Tutt’oggi il mio bonsai gode di ottima salute :)

Lascia un commento

Powered by sweet Captcha