Dieta senza carboidrati? guai per la memoria

0

Lo si è detto e ripetuto: eliminare i carboidrati dalla dieta per cercare di dimagrire non è una scelta sana. Eppure pare che quella di adottare una dieta senza carboidrati sia una delle mosse più comuni tra chi vuole perdere peso.

Ebbene, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Appetite, eliminare i carboidrati dalla propria dieta per perdere peso può avere gravi effetti collaterali, riducendo la memoria e la capacità di concentrazione.

Questa è la conclusione di uno studio condotto da scienziati della Boston Tufts University e guidato dal dottor Holly Taylor.

I risultati della ricerca puntano il dito verso alcune delle diete più famose tra cui la dieta Atkins, che predica l’eliminazione di farina, zucchero e patate, ma consente buone quantità di proteine e di grassi. Gli effetti collaterali di un simile regime alimentare sono allarmanti: in breve tempo si registra una importante perdita di lucidità, un certo grado di rallentamento delle capacità cognitive ed addirittura una diminuzione della capacità mnemonica.

Lo studio, che si è svolto su un campione di 19 donne di età compresa fra i 22 ed i 55 anni, ha dimostrato che i soggetti alimentati con una dieta povera di carboidrati, dopo solo una settimana, dimostrava fenomeni di diminuita attenzione e concentrazione sia a breve che a lungo termine, rispetto ai soggetti alimentati in modo equilibrato.

Le donne che avevano evitato di assumere carboidrati dimostravano inoltre tempi di reazione rallentati e riduzione dell’attenzione visiva e di quella spaziale (quindi maggiore difficoltà a riconoscere volti ed oggetti), oltre a manifestare cali di memoria.

 

Secondo i ricercatori, la spiegazione risiede semplicemente nel fatto che il basso contenuto di carboidrati nella dieta abbassa la quantità di glucosio nel sangue, che viene trasportato quindi in quantità minore al cervello, fornendo una quantità minore di “carburante” per le cellule nervose.

 

Dire addio a pane e pasta in sostanza sottrae al cervello il “carburante” indispensabile per la funzionalità dei neuroni. Una risultato che dovrebbe far riflettere chi si priva di carboidrati a cuor leggero per una pura questione estetica.

 

Senza dimenticare che lo studio pubblicato dalla rivista non ha evidenziato differenze di perdita di peso tra i due gruppi di donne sottoposte al test: le donne dei due gruppi hanno registrato la stessa perdita di peso.

 

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close