Come curare il CICLAMINO

0

Chi ama le piante da fiore che fioriscono anche d’inverno ama il CICLAMINO.

Il ciclamino è una pianta da appartamento molto diffusa e molto apprezzata per i suoi fiori colorati che sbocciano durante l’inverno, fino a marzo.
Delle molte specie di ciclamino, la più conosciuta è sicuramente la Cyclamen persicum che si caratterizza per foglie striate di colore verde intenso a forma di cuore e per i suoi fiori di cinque petali, che possono essere rosa, fucsia, viola, rossi o bianchi.
Naturalmente esistono anche delle specie spontanee di ciclamino, che crescono nei nostri boschi in primavera o in autunno, e che sono solitamente particolarmente profumate.
Ma per il nostro esemplare da appartamento spesso la domanda che ci facciamo è: quante volte innaffiare il ciclamino? Oppure – come curare il ciclamino? O ancora: a che temperatura tenere il ciclamino?


A CHE TEMPERATURA TENERE IL CICLAMINO

Il ciclamino è una pianta da fiore originariamente tipica del sottobosco che quindi preferisce vivere all’esterno, sul balcone oppure, se all’interno, a temperature che non superino i 15 gradi. Un fattore importantissimo per la cura del ciclamino è proprio la temperatura: durante la fioritura se vogliamo tenerlo all’interno delle nostre case dobbiamo aver cura di posizionarlo in un luogo dove la temperatura non salga molto oltre i 15° e dove non sia colpito direttamente dai raggi solari.
Il ciclamino può essere tenuto all’aperto durate tutta la stagione fredda, basta avere l’accortezza di ripararlo dal gelo e dalle correnti d’aria.
QUANTO INNAFFIARE IL CICLAMINO

Il ciclamino preferisce il terreno sempre leggermente umido, anche se non zuppo d’acqua. Indicativamente è consigliabile innaffiare il ciclamino con 1 bicchiere d’acqua ogni 4 – 5 giorni, ma la frequenza può variare a seconda della temperatura dell’aria. Nelle giornate in cui la temperatura si alza, il ciclamino richiederà infatti più acqua. Per questo motivo è utile saggiare l’umidità del terriccio toccandolo con un dito: se è troppo asciutto si accorceranno gli intervalli tra un’innafiatura del ciclamino e l’altra.
In ogni caso, il modo migliore per innaffiare il ciclamino è mettere l’acqua nel sottovaso (non direttamente nel vaso) in modo che le radici possano assorbirne secondo il loro bisogno.
In caso di emergenza, se il ciclamino dovesse avere davvero troppa sete, lo mostrerà abbassando i fiori: in questo caso è suggeribile innaffiarlo per immersione appoggiando il vaso in un catino con alcuni centimetri d’acqua e lasciandolo lì per qualche ora, fino a che i fiori non saranno tornati belli dritti.
COSA FARE QUANDO IL CICLAMINO HA FINITO LA FIORITURA

Verso la primavera il ciclamino rallenta la sua fioritura e termina la sua attività completamente durante l’estate. Il ciclamino è un bulbo quindi in primavera, quando avrà finito la sua fioritura, si continuerà ad innaffiarlo fino alla scomparsa di tutte le foglie. A quel punto potremo scegliere fra due possibilità:

  1. togliere il bulbo dal terreno e farlo asciugare, conservandolo in un luogo asciutto, per ri-piantarlo a fine agosto. In questo caso, dopo averlo ripiantato a terra il bulbo di ciclamino avrà bisogno di innaffiature abbondanti e di concime specifico per piante da bulbo o per ciclamini.
  2. tenere il bulbo del ciclamino in vaso, in un luogo fresco e all’ombra, senza dimenticare però di innaffiare il terriccio costantemente anche in assenza di foglie. La soluzione di tenere il bulbo nel vaso è generalmente la meno consigliata in quanto in questo modo il ciclamino potrebbe dare l’anno successivo una scarsa fioritura o un apparato fogliare debole.

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close