Come cucinare un pane croccante preparando l’impasto con la macchina del pane

0
Le macchine per fare il pane che si trovano in commercio offrono molteplici vantaggi a chi voglia regalarsi l’immensa soddisfazione di prepararsi in casa un profumatissimo pane ed un unico neo: la cottura poco croccante.
Le macchine per il pane sono eccezionalmente semplici da utilizzare; garantiscono un prodotto sano e genuino perché ci permettono di selezionare la genuinità degli ingredienti impiegati; rappresentano un discreto risparmio economico nel bilancio familiare per la spesa. La cottura del pane fornisce però un risultato non troppo soddisfacente: il pane cotto con le macchine del pane assomiglia infatti più al pane in cassetta che alle deliziose pagnotte che sforna il panettiere (croccanti fuori e morbidissime dentro).
E’ possibile porre rimedio al problema ed ottenere un delizioso pane croccante utilizzando la macchina del pane solo per la fase di preparazione ma cucinandolo nel forno di casa. E come cuocere il pane?
Abbiamo chiesto aiuto a Pio, che di buon pane e di alimentazione di qualità se ne intende davvero. Ecco cosa ci ha scritto:
Se possedete la macchina per fare il pane, ma volete cuocerlo in modo diverso e personalizzato, ecco come procedere.
Una volta introdotti nel cestello-contenitore gli ingredienti prescritti e le relative dosi, selezionre il programma “impasto” ed avviare.
Terminata l’operazione – l’impasto sarà pronto e la lievitazione avvenuta-, aprire il coperchio, coprire il cestello con un panno e lasciare riposare per circa 2/3 ore.
Riscaldare il forno di casa a 210-220°, introducendo un recipiente con dell’acqua, per creare l’ambiente umido e vaporoso per una buona cottura.
Estrarre dal cestello-contenitore l’impasto e disporlo su un piano di lavoro, che sarà preventivamente spolverato di farina, per consentire una buona manipolazione, evitando appiccicamenti.
Dividere in 2 o 3 parti l’impasto, maneggiandolo, schiacciandolo, rivoltandolo ed infine dando la forma che più si desidera al pane.
La forma più adatta per chi si cimenta per le prime volte è il filoncino, che garantisce una cottura omogenea.
Estrarre la piastra dal forno caldo, disporre i pani distanziandoli tra loro e introdurre nuovamente.
Dopo 45-50 minuti il pane sarà pronto.
A questo punto, al pane che avete creato e plasmato con le vostre mani potrete dare un nome. A quello che sforno io ogni mattina, preparato con farina di grano duro, ho dato il nome di ‘rustichello’.
Scritto da Pio per NaturaDonna, gennaio 2010.

Le macchine per fare il pane che si trovano in commercio offrono molteplici vantaggi a chi voglia regalarsi l’immensa soddisfazione di preparare in casa un profumatissimo pane ed un unico neo: la cottura poco croccante.

cucinare-pane-croccante-2Le macchine per il pane sono semplici da utilizzare; garantiscono un prodotto sano e genuino perché permettono di selezionare gli ingredienti impiegati; rappresentano un discreto risparmio economico nel bilancio familiare per la spesa. La cottura del pane fornisce però un risultato non troppo soddisfacente: il pane cotto con le macchine del pane assomiglia infatti più al pane in cassetta che alle deliziose pagnotte che sforna il panettiere (croccanti fuori e morbidissime dentro).

E’ possibile porre rimedio al problema ed ottenere un meraviglioso pane croccante utilizzando la macchina del pane solo per la fase di preparazione ma cucinandolo nel forno di casa. E come cuocere il pane?

Abbiamo chiesto aiuto a Pio, che di buon pane e di alimentazione di qualità se ne intende davvero. Ecco cosa ci ha scritto:

‘
Se possedete la macchina per fare il pane, ma volete cuocerlo in modo diverso e personalizzato, ecco come procedere:

  1. Una volta introdotti nel cestello-contenitore gli ingredienti prescritti e le relative dosi, selezionare il programma “impasto” ed avviare.
  2. Terminata l’operazione – l’impasto sarà pronto e la lievitazione avvenuta-, aprire il coperchio, coprire il cestello con un panno e lasciare riposare per circa 2/3 ore.
  3. cucinare-pane-croccante-5Riscaldare il forno di casa a 210-220°, introducendo un recipiente con dell’acqua, per creare l’ambiente umido e vaporoso per una buona cottura.
  4. Estrarre dal cestello-contenitore l’impasto e disporlo su un piano di lavoro, che sarà preventivamente spolverato di farina, per consentire una buona manipolazione, evitando appiccicamenti.
  5. Dividere in 2 o 3 parti l’impasto, maneggiandolo, schiacciandolo, rivoltandolo ed infine dando la forma che più si desidera al pane.
 La forma più adatta per chi si cimenta per le prime volte è il filoncino, che garantisce una cottura omogenea.
  6. Estrarre la piastra dal forno caldo, disporre i pani distanziandoli tra loro e introdurre nuovamente.
  7. Dopo 45-50 minuti il pane sarà pronto.

A questo punto, al pane che avete creato e plasmato con le vostre mani potrete dare un nome. A quello che sforno io ogni mattina, preparato con farina di grano duro, ho dato il nome di ‘rustichello’.’

Scritto da Pio per NaturaDonna, gennaio 2010.

.

Meglio mangiare carni rosse o bianche? E come scegliere la carne migliore? Clicca qui per tutti i consigli!

cucinare-pane-croccante-4

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close