Bavarese di cachi: ricetta per un delizioso dolce con il frutto di stagione

0

Il caco è originario della zona meridionale della Cina e per questo è detto Mela d’Oriente. In Cina ed in Giappone, dove ha trovato larga diffusione, fu definito Albero delle sette virtù per la 1) lunga vita (possono vivere anche mezzo secolo), 2) grande ombra, 3) assenza di nidi fra i suoi rami, 4) inattaccabilità da parte dei tarli, 5) possibilità di giocare con le sue foglie indurite dal ghiaccio, 6) bellezza della sua forma, 7) bel fuoco che il suo legno produce.
Il nome Kaki compare proprio in Giappone alla fine dello scorso millennio (カキ kaki).
Intorno alla metà del 1800 viene diffuso in America e Europa, mentre i primi impianti specializzati per la coltivazione in Italia sono sorti attorno al 1916.

ricette-dolce-bavarese-cachi-vitamine


Ed ecco a voi la facile ricetta per preparare una gustosa bavarese di cachi, i dolci frutti della stagione autunnale, ricchi di vitamine.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cachi
  • 10 gr. di gelatina in fogli
  • 200 ml. di acqua
  • 80 gr. di zucchero
  • 1 limone
  • 200 gr. di panna liquida
  • gherigli di noce

Mettere a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina. Contemporaneamente far bollire per 2 minuti i 200 ml. di acqua con lo zucchero e la scorza di mezzo limone grattugiata. Sciogliere la gelatina nello sciroppo così ottenuto. Fare intepidire, quindi aggiungere i cachi frullati ed il succo del restante mezzo limone. Lasciare raffreddare completamente il composto, quindi incorporarvi la panna montata a neve ben ferma. Versare il tutto in uno stampo ad anello oppure in stampini monodose e lasciare riposare in frigo per almeno 6 ore.

Al momento di servire, sformare la bavarese in un piatto da portata e guarnire con ciuffetti di panna montata e gherigli di noce. … buonissima!  (un ringraziamento ad Erika!)

Cerchi una RICETTA con i KAKI semplice e veloce da preparare? Clicca qui per la RICETTA della TORTA di KAKI!

cachi-ricette-vitamine

Leave A Reply

Per dimostrare che non sei un programma automatico che genera spam, rispondi a questa domanda

I cookie ci aiutano a fornire i servizi erogati dal nostro sito web. Alcune pagine utilizzano cookie di profilazione di terze parti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di naturadonna. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close